18 Nov 2021

PACKAGING IN CARTA? E’ IN ARRIVO UNA SECONDA RIDUZIONE DEL Contributo Ambientale CONAI

Quando Errebi afferma che è il momento giusto per passare ad un packaging 100% carta, è veramente il momento giusto per farlo.

Dal 1 gennaio 2022 IL CONTRIBUTO AMBIENTALE CONAI PER CARTA SARA’ DI € 10,00 A TONNELLATA.

Avete capito bene, la riduzione del contributo a carico delle imprese è diminuito dell’81% nell’ultimo anno e mezzo.

Cartami è sicuramente la soluzione ideale per qualsiasi tipo di prodotto e per tutte quelle aziende che sono pronte a dare un’impronta GREEN alla loro linea di prodotti.

Il Consiglio di amministrazione CONAI, Consorzio Nazionale Imballaggi, sentito il parere di Comieco, ha deliberato la riduzione del Contributo Ambientale CONAI per la carta – da 25 €/tonnellata a 10 €/tonnellata – a partire dal 1 gennaio 2022.

Ed è la seconda buona notizia nel giro di pochi mesi: già a luglio il CAC carta era stato più che dimezzato passando da 55€ a 25€ a tonnellata.

There is no Planet B

Cartami è la vera alternativa al film plastico per l’imballaggio di qualunque tipo di merce, alimentare e non.

✔ Cartami è certificata ATICELCA A+/B con barrierature

✔ Materiale termosaldante e barrierato senza bisogno di politenature o accopiati film plastici

✔ Personalizzabile con inchiostri ad acqua (stampa su Rotocalco o Flexo grafica)

✔ E’ CERTIFICATA FSC® E PEFC

 

Riporta il Conai:

“Ridurre il contributo ambientale di oltre l’80% nell’arco di poco tempo, significa supportare concretamente le aziende utilizzatrici di packaging, ancora profondamente colpite dalla pandemia, aiutandole a ripartire.

I risparmi già calcolati da inizio anno ammontano a 135 milioni di euro, ai quali aggiungere quelli stimati pari a 67,5 milioni di euro, a fronte di questa ulteriore riduzione”, afferma Carlo Montalbetti, Direttore Generale di Comieco.

Benefici economici sostanziosi che possono rappresentare un driver importante per orientare le aziende ad utilizzare sempre più il packaging in carta per i loro prodotti e allo stesso tempo contribuire a consolidare i buoni risultati di raccolta differenziata e riciclo sin qui raggiunti.

Riportava la Repubblica qualche settimana fa che l’Italia è tra i Paesi più all’avanguardia in Europa per quanto riguarda la sua impronta ecologica: nel 2020 sono state raccolte circa 3,5 milioni di tonnellate di carta e cartone e il tasso di riciclo degli imballaggi cellulosici ha raggiunto l’87,3%.

L’Italia ha superato con ben 10 anni di anticipo i target UE al 2030

La diminuzione delle tasse non è l’unica novità in vigore dall’1 gennaio 2022. In aggiunta, verrà introdotta la  diversificazione contributiva degli imballaggi in materiale composito, diversi da quelli per liquidi, per rendere il ciclo del riciclo di carta ancora più efficiente.

Per favorire gli utilizzatori di packaging a scegliere per i loro prodotti imballaggi sostenibili e riciclabili all’insegna della transizione verso un’economia sempre più circolare, Errebi si prodiga con diverse tipologie di carta in base al prodotto.

Ti suggeriamo di fissare un incontro con gli specialisti CARTAMI per saperne di più.

Sapranno indirizzarti al meglio attraverso questa fase di transizione grazie alla loro esperienza sulla carta tra le più svariate tipologie.

Seguici sui social!

 

FONTI:

  • comieco.org
  • www.cartami.com
  • Repubblica.it
+39 035 4237311