7 Feb 2022

 Anche le Olimpiadi Invernali a Pechino 2022 sono “Green”: messaggi di sensibilizzazione nei confronti dell’ambiente da tutti i fronti

Ha creato molto dibattito la nuova apertura delle Olimpiadi di Pechino 2022. Il tema di quest’anno non poteva che essere il “Green” e la sostenibilità ambientale.

Pechino è così diventata la prima città al mondo ad ospitare sia l’edizione estiva che quella invernale dei Giochi. Per l’occasione, come parte del Piano di Sostenibilità del Comitato Organizzatore di Pechino per i Giochi della XXIX Olimpiade – BOCOG, diverse sedi del 2008 verranno riutilizzate.

Il Piano di Sostenibilità del BOCOG tuttavia non si limita solo a questo. Di fatto, la Cina ha promesso di offrire delle Olimpiadi Invernali “verdi, inclusive, aperte e pulite”, puntando a organizzare i primi Giochi Olimpici carbon neutral.

l’obiettivo è che la Cina possa fare da apripista, dettando il nuovo standard per metodologie analoghe affinché vengano utilizzate in futuro.

Per riuscire nel loro intento, negli ultimi anni sono stati avviati importanti progetti eolici e solari, così da poter fornire abbastanza energia pulita, non solo per soddisfare le esigenze energetiche di tutte le sedi nelle tre zone dove avverranno le competizioni, ma per l’intera città.

Le Olimpiadi invernali di Pechino 2022 saranno verdi e pulite? Con neve artificiale, alberi trapiantati per dare spazio a piste da sci e la sua dipendenza dal carbone, molti fanno fatica a credere alla promessa del Paese asiatico. Eppure:

Per la prima volta nella storia olimpica, il 100% della domanda di elettricità convenzionale di tutte le sedi sarà fornita da energia rinnovabile”, si legge sul sito della BOCOG.

Particolare attenzione anche al trasporto che si baserà principalmente su veicoli elettrici o alimentati a gas naturale o idrogeno. Inoltre, per compensare le emissioni rimanenti, le autorità della capitale hanno intensificato gli sforzi per “rendere verde” la città tramite progetti di rimboschimento e durante il periodo del 13° piano quinquennale (2016-2020) sono stati piantati 54.867 ettari di foreste in aree pianeggianti. (Ansa.it)

Vedremo cosa resterà di questo evento, nel frattempo anche in Italia i Brand si impegnano a lanciare messaggi di sensibilizzazione nei confronti dell’ambiente.

Il concetto di sostenibilità ambientale è una questione molto delicata. Nel corso degli anni si è assistito ad un graduale incremento di sostenibilità da parte delle persone riguardo le tematiche legate al mondo dell’ecosostenibilità.

Le aziende già dagli anni ’80 si accorgono che un nuovo modo di approcciarsi al mercato, sviluppando e promuovendo prodotti e servizi rispettosi dell’ambiente e della sostenibilità, può rappresentare per loro una forma di vantaggio competitivo difficilmente imitabile.

Voi cosa ne pensate? Commentate!

FONTI:

ansa.it

greenme.it

La Repubblica

+39 035 4237311